…………. QUANDO LA PITTURA DIVIENE SOFFIO ANIMISTICO …………………………………………………………… .Nelle opere di Piero Bresciani si percepisce sempre quel ” quarto di nobiltà ” che le distingue non foss’altro che per le tecniche che l’Artista usa per dare vita alle proprie creazioni; sia chiaro ogni strumento è valido quando lo scopo è raggiungere l’animo dell’osservatore pur tuttavia se il lavoro odora di trementina lascia trasparire quel senso di antico che permea i sogni di taluni Artisti. Il NOSTRO fa parte di questa schiera e lo si evince anche in questa opera dove il silenzio si lascia avvolgere da lontani echi musicali che si fanno strada nel nostro sentire alla stregua di magiche risonanze che tanto ricordano taluni passaggi appena sussurrati di quello splendido Poema sinfonico ” I Pini di Roma ” di Ottorino Respighi, ove la Vita viene animata dal sospiro delle antiche piante che da sempre respirano la Storia. Osservando in tranquillità questo dipinto si ha proprio la sensazione di partecipare ad un evento senza tempo che appare quale invenzione dell’Autore per aiutarci a sopportare, forti di tale panacea, i ” rumori ” molesti che la quotidianità ci propina, in quanto ormai priva di qualsiasi rispetto per la necessità di oblio che questa Umanità aspira per potersi isolare dalle angosce che il tempo al presente in cui viviamo drammaticamente obbliga a sopportare. Ecco, allora, che immergerci in questo angolo di fantasia illude il nostro ego a credere di poter riposare i nostri sensi martoriati sulla ” Terrazza di Matilde ” la quale in modo gentile ci accoglierà senza proferir parola invitandoci con un cenno a godere delle bellezze di quel ” creato ” disposto per Lei, ed ora anche per noi, dalla sensibilità di un Artista che ha fatto della spiritualità una ragione di Vita. Ogni ” partecipazione ” che appare sulla tela ha la sua ragione di essere, per esempio quelle lontane ” fome urbis ” che tanto ricordano momenti metafisici dechirichiani sono le apportatrici del silenzio che avvolge il contesto, la presenza dei volatili che ingentiliscono lo spazio vitale della protagonista danno un tocco di realismo ad un momento onirico abilmente sostenuto da una luce delicatamente diffusa priva di matrice ma nascente dall’interno stesso della composizione. E Matilde in atteggiamento sognante rappresenta tutti noi , la sua epidermide rossa forse si fa idealmente titolo di estraneità, di quella impellente necessità di solitudine in un mondo ove tutti sono costretti a convivere ” corpo a corpo ” con altre anime disperate che anelano la stessa possibilità di libertà di cui siamo stati privati da una ” società tecnologica ” la quale ha fagocitato ogni e qualsiasi certezza di poter sognare, sia pur per pochi intensi attimi , il fruscio del vento tra i rami di una maestosa quercia regnante in un contesto di Natura intonsa. Questa è la pittura di Piero Bresciani, una pittura densa di amore per le cose, per l’Uomo, per quanto quello stesso Uomo ha perduto nel corso della sua ” evoluzione ” che avrebbe dovuto portarlo sulla soglia della felicità e che, al contrario , lo ha proiettato in una realtà densa di fumose promesse mai mantenute. Noi tutti agognamo tale possibilità, ci accorgiamo purtroppo, che siamo in grado solamente di soddisfare tale richiesta con l’ausilio dell’Arte la quale con le sue illusorie visioni ci lenisce l’animo bandendo con l’Utopia l’amara realtà che ci accompagna. .( Giorgio Pilla Critico d’Arte ).

Minolta DSC

19Tu, Italo Simionato, Giorgio Pilla e altri 16Commenti: 7Condivisioni: 1

Informazioni su pierobresciani

Maturità artistica del Liceo Artistico di carrara- Diploma di Pittura dell' Accademia di Belle Arti di Brera-Milano. Ha svolto attività di insegnamento presso l'Istituto d'Arte Stagio Stagi di Pietrasanta fino all'anno 2004 e parallelamente attività pittorica ed espositiva. Sue opere si trovano presso il GCAM Centro Arte Moderna di Pisa, Galleria Lazzaro Forte dei Marmi e in collezioni pubbliche e private sia in Italia che all'estero.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...